«

»

Set 15

Uggle

assegno trimestrale di base da 0 a 18 anni, il cui valore aumenta con l’età del figlio. Nel 2014: da 0 a 5 anni 191,65 euro; da 6 a 11 anni 232,71 euro; da 12 a al compimento del 18esimo anno di età: 273,78 euro. Il valore dell’assegno può aumentare a seconda delle condizioni di salute del bambino, se è disabile o se non vive con i genitori. C’è poi un bonus a seconda del reddito, del tipo di famiglia e del numero di figli.A questi si aggiunge un ulteriore bonus solo per l’assistenza ai bambini, a seconda del reddito e del numero di ore lavorate dei genitori.

BELGIO – bonus una tantum per la nascita, nel 2014 pari a 1.223,11 euro per il primo figlio e di 920,25 euro per gli altri. Assegno mensile di base di 90,28 euro per il primo figlio, 167,05 euro per il secondo, 249,41 per il terzo e successivi, che aumentano con il progredire dell’età (‘supplemento d’eta”, sino ai 24 anni) e per numero di figli, da un minimo di 15 a un massimo di 60 euro in più al mese per figlio. Ogni anno, all’inizio della scuola, c’è un bonus annuale che aumenta con la classe frequentata dai figli (da 20 a 110 euro per figlio). Gli assegni mensili sono ulteriormente maggiorati in caso di malattia o handicap dei figli o dei genitori, in caso di famiglie monoparentali o di disoccupazione o pre-prensionamento dei genitori.

USA – Quanto vale il lavoro di una mamma? Negli Stati Uniti si sa. Ogni anno dal 2000 il sito Salary.com calcola il valore delle 96,5 ore di lavoro settimanale di una donna che sta a casa e le 59,4 di chi si divide tra figli e ufficio. Risultato sempre stupefacente: 118.905 dollari all’anno nel primo caso, 70.107 nel secondo, secondo le stime 2014. E tuttavia nel paese di Barack e Michelle Obama, il ruolo delle mamme nella società è scarsamente tutelato. Basti pensare alla legge sull’aspettativa per maternita” introdotta soltanto nel 1992 e con importanti restrizioni: il posto di lavoro viene protetto per 12 settimane, solitamente però non retribuite. Lo stesso Obama, non più tardi del giugno scorso, aveva puntato i riflettori sugli scarsi sostegni della società Usa alle mamme e alle famiglie.