«

»

Ago 24

Uggla 5 wordbrain

Dici Alessandro Preziosi e pensi a un gentiluomo d’altri tempi, tutto morbide bluse bianche con jabot, lunghi mantelli e stivali alti. Perché l’attore napoletano, 42 anni compiuti da poco, ha un record: quasi metà delle interpretazioni collezionate sono personaggi forti in costume. «Mi capitano così. Ma, forse, un po’ li cerco: in questi ruoli sento di essere davvero a mio agio. Il motivo sincero? Quando recito faccio ancora una certa resistenza a tirare fuori la parte più intima. Pochi registi sono riusciti nell’impresa: Ferzan Özpetek, per esempio. Allora, mi dico: “Se sei una maschera, meglio indossarne una e andare fino in fondo”». Prova a mettersi a nudo, Alessandro Preziosi, seduto nella hall di un hotel di Milano. Arriva casual, maglione blu e pantaloni morbidi nel suo metro e novanta circa, riflette prima di rispondere alle domande, abbandona in fretta il mood simpaticamente ruffiano-seduttivo.È questa la tua “divisa” fuori dal set e giù dal palcoscenico?«Non c’è un giorno in cui mi vesta uguale all’altro.

Dipende dall’umore. Di sicuro, un abito che mi piace contribuisce a migliorarlo. Anche un paio di scarpe nuove, o una camicia appena comprata».Una regola di vita che vale per noi donne.«Cyrano de Bergerac e Don Giovanni mi hanno insegnato che, per capirvi in profondità e amarvi senza troppi tormenti, è bene che noi uomini ci appelliamo al nostro lato femminile».Difficile credere che la conquista ti costi fatica, specie da quando hai notorietà.«Intanto, per la cronaca, sono stato soprattutto sedotto e di rado seduttore, almeno a mia memoria (ride, ndr)».Ancora più difficile da credere.«A ogni modo, il successo non rappresenta uno spartiacque: mi sono sempre sentito molto osservato, “sotto tiro”. Certo, ora posso approfittarne, nel senso che non faccio finta di nulla, osservo a mia volta chi mi fissa e mi godo la reazione».

Se, come me, siete appassionate di make up, allora molto probabilmente il vostro beauty traboccherà facilmente di rossetti, ombretti, blush, ciprie, fondotinta, correttori e chi più ne ha più ne metta. Idem per quanto riguarda i cassetti del bagno. Stesso discorso magari varrà anche per la vostra postazione make up, se ne avete una. Personalmente cerco periodicamente di rimettere in ordine il tutto per evitare di non capirci più niente e di non utilizzare prodotti perché non li trovo più.Ecco quindi alcuni consigli su come organizzare i vostri prodotti e, visto che siamo anche in primavera, mettetevi anche nell’ordine di idee di sbarazzarvi di ciò che non utilizzate più.Valuta la situazione: metti tutto il tuo arsenale sul tavolo in modo tale da vedere tutto ciò che possiedi con chiarezza.Dividi per categorie: rossetti, ombretti, fondotinta, blush ecc.Prendi il cesto dell’immondizia: ora viene la parte difficile…butta senza troppa pietà per ogni categoria tutto quello che non utilizzi da più di un anno. Se non lo hai utilizzato per così tanto tempo, molto probabilmente non lo userai più, o non ti piace più.