«

»

Lug 31

Ugg shirt

Sul tema del “made in”, Ugg shirt Pilotti ha detto: «Sono dieci anni che se ne parla. Ora, con l’uscita dell’Inghilterra dall’Unione Europea, ci sono le condizioni per ottenere la maggioranza e far passare questa proposta».Affrontando il tema della competitività ha affermato: «È necessario un cambio strutturale della politica fiscale in Italia. Devono essere liberate quante più risorse possibili a favore di imprese e lavoro, perché solo in questo modo si potranno pagare di più i dipendenti, guadagnare in competitività e investire, creando ricchezza e favorendo la ripresa dei consumi in questo Paese».

Annarita Pilotti ha infine sottolineato l’importanza della risoluzione presentata dall’onorevole Petrini, che impegna il governo a prendere misure per agevolare le spese per la realizzazione dei campionari. «Il governo deve comprendere che il comparto moda calzatura dovrebbe essere parte integrante del piano Industria 4.0,presentato dal ministro Calenda, Ugg shirt che ha messo a disposizione un fiume di risorse, circa 12 miliardi di euro in tre anni – ha spiegato -. Anche noi abbiamo il diritto di essere coinvolti non solo per i macchinari, ma anche per ricerca e sviluppo».

Ugg shirt Visitando il sito-blog di Jeffrey Campbell ho visto che ultimamente questo brand è stato protagonista di tantissime copertine di riviste di moda giapponesi, a conferma del fatto che il suo look ha conquistato praticamente l’intero pianeta, anche se non capisco perchè in Italia fatica un po’ a ricavarsi la sua schiera di addicted.