«

»

Ago 11

Ugg maylin

Che in genere fa rima anche con sobrietà, senza, per questo, dover snaturare la nostra personalità, se essa è bella esuberante. L’essenziale è non creare un corto circuito tra le nostre mansioni, e l’immagine che diamo di noi. Tanto per intenderci, se siete un’insegnante di scuola media superiore e vi presentate davanti ai ragazzi vestita proprio come loro, fatalmente perderete un po’ di autorità ai loro occhi, e questo non è il modo migliore per farvi guadagnare punti tra i vostri alunni! Però, non bisogna cadere neppure nell’errore contrario, ovvero abbigliarvi in modo eccessivamente castigato e formale, magari a poco più di 30 anni, perché così apparirete molto più barbose e antipatiche di quanto non siate. Insomma, come regolarsi? Vediamo qualche consiglio utile!

Personalizzare è fondamentale quando si parla di abbigliamento da lavoro. Diciamo subito che nell’armadio devono esserci alcuni capi base, attorno a cui “costruire” i diversi look. Il tailleur, che sia con gonna o pantalone, dovete assolutamente averlo, magari più di uno, considerando i cambi di stagione. Nero, grigio antracite, beige, anche un bel rosso vino per l’inverno, blu, sono colori molto adatti. Per personalizzare un tailleur grigio semplice, con giacca a tre bottoni e pantalone a sigaretta, basterà indossare una bella camicia color avorio un giorno, e un dolcevita rosso un altro, ma anche fare un bel tono su tono, da spezzare con una sciarpina chiara o una bella collana con pietre colorate, ad esempio. Ricordate che i tailleur vi servono anche come spezzati. Una semplice gonna a tubo nera si abbinerà con una giacca più colorata ed elaborata (sempre senza esagerare), mentre la lineare giacca nera delcompleto, darà un tono più serio ai vostri jeans skinny!

Al lavoro si può tranquillamente andare con un abbigliamento casual, ad esempio usando i jeans in abbinamento ad una bella camicia e un trench color sabbia (magari durante la mezza stagione). Se siete una ragazza giovane, non è il caso di “invecchiarvi” necessariamente per farvi prendere su serio, l’importante è che comunque anche la vostra “sbarazzinità” non cada nel lezioso, nel troppo civettuolo o, peggio ancora, nel troppo seducente. Insomma, anche se fa caldo, evitate i top che scoprono spalle e décolleté sotto la giacca, idem per shorts e minigonne. Se scegliete i primi, magari in inverno, abbinateli ad una maglia a collo alto, ad esempio, e calze coprenti. Anche i tacchi alti vanno bene, ma “assassini” è meglio evitarli…