«

»

Mar 17

ugg bimba

Il sito di moda Racked ha spiegato in un lungo articolo che il successo degli Ugg – i famosi stivali in montone imbottiti di lana – sembra inarrestabile, nonostante le molte critiche degli ultimi anni. Nel 2012 una crisi delle vendite di circa il 30 per cento aveva fatto pensare al loro declino, ma secondo una ricerca del 2013 riportata dallo stesso Racked, il 25 per cento delle donne americane possedeva almeno un paio di Ugg. Nei giorni scorsi Deckers Outdoor Corporation – un gruppo statunitense che produce e vende soprattutto scarpe, e che controlla il marchio Ugg – ha pubblicato i risultati del secondo trimestre del 2015, che sono positivi: rispetto all’anno scorso c’è stato un aumento delle vendite del 5,3 per cento e un incremento del fatturato nello stesso periodo dello 0,9 per cento, fino ad arrivare a circa 393,5 milioni di euro. L’azienda ha un fatturato annuo attorno a 1,2 miliardi di euro. L’11 novembre è anche uscito un nuovo modello, gli Ugg Slim: una versione più bassa e sottile dei tradizionali stivali con due tipi diversi di suole, una piatta e una più alta.