«

»

Apr 20

Ugg america

 

Accanto a quella meccanizzata prosegue l’azione delle squadre manuali che vede gli uomini delle cooperative sociali di Hera e Anthea e anche delle squadre di volontariato di Ci.Vi.Vo, come a Miramare, impegnate particolarmente nella rimozione della neve e nello spargimento del sale sui sottopassi, edifici pubblici, vie principali pedonali d’accesso. Anche il controllo dello stato delle piante, specie dei pini, è stato questa mattina oggetto del controllo degli operai addetti al verde di Anthea.

Alle tre pale gommate si sono inoltre affiancate due terne, scavatori con pale che riescono a svolgere più funzioni come quella di espellere la neve riuscendo quindi a intervenire in quelle strade dove gli altri mezzi, data l’altezza della neve, non sono efficaci. Dopo la viabilità principale e le zone dove si svolgono servizi pubblici, le linee Tram, le zone e le vie d’accesso all’ospedale, il centro, l’azione dei mezzi del Piano neve (45 gli spalaneve, 8 gli spargisale, 8 i bobcat) si concentrerà nel corso della giornata sul tessuto urbano, sui quartieri e sulle frazioni.

E’ stata però la questione dei black out elettrici a essere, nella giornata di ieri e anche questa mattina, il problema maggiore che ha investito parti della città: in via Bagnacavallo a Santa Giustina (dove è tornata l’energia lato monte non ancora lato mare), via San Rocco a Corpolò, via Perticari a Viserba (risolta in mattinata), nelle zone Montecavallo, Ugo Bassi, nella zona Lagomaggio – Beltramelli – Giovanni da Rimini, via Crispi dove si è anche verificato un incendio con conseguente intervento dei Vigili del fuoco per spegnerlo.