«

»

Apr 25

Ugg à londres

I bastoncini Findus passano di mano, ancora una volta. A vendere è il fondo Permira che dal 2006 controlla la multinazionale dei surgelati, Iglo Group, e dal 2010 detiene anche il marchio italiano conosciuto per il trancio di merluzzo surgelato e impanato. A subentrare al private equity che in passato aveva investito in Dr. Martens, Valentino e Hugo Boss, è la società d’investimento quotata da un anno alla Borsa di Londra, Nomad holding, che ha messo sul piatto una maxi-offerta di 2,6 miliardi di euro.

A questo prezzo l’operazione ha generato un ritorno per Permira pari a circa 2,4 volte l’investimento originario. Il perfezionamento è previsto entro giugno e il private equity resterà nell’azionariato con una quota del 9% della newco Nomad Foods Limited, veicolo di nuova costituzione in cui confluiranno gli asset del gigante del freddo con sede a Feltham (Gb). Nomad è guidata da due tycoons statunitensi, Martin E. Franklin, che controlla il colosso di beni di consumo Jarden, e Noam Gottesman, cofondatore dell’hedge-fund, Glg partners.

Ad oggi Iglo è presente in 12 paesi e 2014 ha registrato ricavi per 1,5 miliardi di ricavi a fronte di un Ebitda di 306 milioni.   La moda è una ruota continua che gira ora in un senso ora in un altro, un momento va avanti e si proietta nel futuro e poi vorticosamente torna indietro e fa del passato un presente innovativo, fashion e magico. Le vetrine dei negozi sembrano raccontare quei look che negli anni ’90 hanno fatto battere il cuore, capi e accessori che erano un vero e proprio specchio della personalità, icone di status symbol che identificavano l’appartenenza ad una o l’altra classe sociale, la propria devozione alla cultura pop, rock, punk: le forme erano morbide e, a tacchi a spillo, blazer iridescenti e linee sagomante avevano il meglio felpe con cappuccio, maglie con numeri di squadre di football, calze a rete, salopette di jeans e camicie quadrettate e anfibi. Niente di più attuale, tutto si mescola e si condisce con un pizzico di fantasia per ridare vita ai miti dei tempi che furono.