«

»

Giu 19

jUggernaut

Per rendere omaggio al modello iconico di stivale Classic di  Ugg, la  società californiana ha chiamato in qualità di direttore artistico, Alexa Chung, modella e conduttrice televisiva ingese di origini cinesi.Una serie di ritratti scattati a New York cattura un gruppo di donne: le immagini raccontano vite di ragazze, con il loro moderno guardaroba, consentendo al fotografoBen Rayner – che in passato ha lavorato con Tommy Hilfiger, Asap Rocky e Dev Hynes – di immortalare momenti di quotidiana realtà.Consacrato marchio di lifestyle di qualità, con vendite annuali che superano 1 miliardo di dollari, l’offerta di Ugg include calzature per uomo, donna e bambino, loungewear, capi spalla, prodotti per la casa, accessori e borse.I concept e outlet store del brand si trovano in 150 località del mondo, incluse New York, San Francisco, Los Angeles, Parigi, Londra, Tokyo, Shanghai e Pechino.“Partita con l’autunno-inverno 2003/2004 in Francia e Benelux, l’operazione si è subito rivelata un successo – spiega Guy Rapp, che della F.E.E.T. è amministratore delegato -. Attualmente la rete vendita in quest’area è composta di 450 negozi tra cui figurano alcuni dei retailer più significativi di questi mercati, a partire da un corner presso Galeries Lafayette”.

A sua volta, la F.E.E.T. ha firmato poche settimane fa un’intesa con Licensing International per il mercato italiano, spagnolo e portoghese: “Un primo flash di pronto moda è già in una cinquantina di negozi a partire dalla primavera-estate in corso – dice Rapp – ma la distribuzione vera e propria comincerà con il prossimo autunno-inverno e toccherà circa 200 punti vendita. Quattro le showroom in Italia: a Milano – la Carlo Garattoni, in via Montenapoleone 5 – a Bologna, a Roma e a Napoli. Anche in Italia i plus saranno lo stile, i continui flash di novità in corso di stagione e i prezzi compresi tra gli 80 e i 110 euro sell-out.

Il mercato tedesco sarà affrontato direttamente dalla F.E.E.T. mentre per il mercato greco è stata siglata una partnership con la Fashbuck. “Con la primavera-estate 2005 partirà anche la distribuzione europea della linea di calzature maschili – riprende Rapp – in parte quelle originali americane, in parte ristudiate per rispondere al gusto del consumatore europeo”. Ancora nessuna decisione, invece, per la linea per bambini Stevies.