ugg aliexpress

Ugg Australia rinnova la sua offerta con la collezione di scarpe autunno/inverno 2013-2014, una linea che affianca agli stivali foderati che hanno segnato il successo del marchio in tutto il mondo, novità molto interessanti. La nuova proposta di Ugg comprende infatti quest’anno stivali in pelle dal mood biker, modelli combinati da giorno, stivaletti con borchie e varianti con zeppa, così come stringate, francesine e persino ballerine e slippers per tutti i gusti!

 Così la nuova collezione per l’inverno 2014 ripropone alcune delle forme di maggior successo, a cominciare dagli stivali in lana più classici, declinati in colori scuri come il taupe, il cioccolato, il blu notte e il nero.L’inverno è la stagione d’oro degli stivali ed è proprio in questo campo che le griffe di alta moda e i brand low cost ci hanno proposto i modelli più interessanti negli ultimi mesi. Ugg si è assicurato in questi anni una grossa fetta di shoe-addicted, sono tantissime le celebrity immortalate con uno dei modelli della griffe sul set dei film hollywoodiani.

 

Molto amati anche gli stivali con fodera esposta e gambale completato da bottoni con logo, anche questi proposti in più colori, mentre tra le novità tipiche di questa stagione troviamo stivaletti interamente rivestiti di paillettes, idee regalo molto belle per le prossime festività natalizie, e modelli con fiocchi laterali dal mood più romantico.

Ugg a roma

“Al fine di facilitare l’azione delle forze di liberazione [sic] … dovrebbe essere fatto uno sforzo particolare per eliminare alcuni personaggi-chiave e per continuare con i disordini interni in Siria. La CIA è preparata, e l’SIS [MI6] cercherà di effettuare dei piccoli sabotaggi e dei colpi di mano [sic] in Siria, lavorando attraverso contatti con …

Leggi altro

Ugg america

Ora Peter Hain chiede “attacchi di aerei e droni, equipaggiamento militare e altre forme di sostegno” per coloro che stanno affrontando il “genocidio” in Iraq e Siria. Tutto ciò favorirà “l’imperativo di una soluzione politica”. Obama ha in mente la stessa cosa, visto che sta rimuovendo quelle che egli chiama le “restrizioni” sui bombardamenti e …

Leggi altro